Caritas

In chiesa, accanto all’altare, c’e’ un grande cesto di vimini, destinato a raccogliere alimenti per le famiglie piu’ bisognose della parrocchia. Su di esso e’ posto un cartello, che riporta una frase di Gesu’: Date voi da mangiare.

“Signore, congeda la folla perché vada nei villaggi a comprarsi da mangiare. Ma Gesù rispose: Non occorre che vadano; date loro voi stessi da mangiare. Gli risposero: Non abbiamo che cinque pani e due pesci. Ed egli disse: Portatemeli qua!”. (Mt 14,16)

«Da dove nasce la moltiplicazione dei pani? La risposta sta nell’ invito di Gesù ai discepoli “Voi stessi date…”, dare, condividere. I discepoli condividono quel poco che hanno: cinque pani e due pesci. Ma sono proprio quei pani e quei pesci che nelle mani del Signore sfamano tutta la folla. E sono proprio i discepoli smarriti di fronte all ’incapacità dei loro mezzi, alla povertà di quello che possono mettere a disposizione, a far accomodare la gente e a distribuire – fidandosi della parola di Gesù – i pani e pesci che sfamano la folla. E questo ci dice che una parola di cui non dobbiamo avere paura è “solidarietà”, saper mettere, cioè, a disposizione di Dio quello che abbiamo, le nostre umili capacità, perché solo nella condivisione, nel dono, la nostra vita sarà feconda, porterà frutto.» (Papa Francesco, omelia per il Corpus Domini 2013).

E’ possibile contribuire portando offerte in denaro o generi alimentari negli orari di apertura della chiesa.

La prima domenica del mese, inoltre, le offerte raccolte durante le ss.Messe andranno in favore della famiglia nigeriana che la parrocchia ha adottato nel 2015 accogliendo l’invito del Papa.

Riunioni:  mercoledì dalle 16 alle 18.